Comunicati Stampa

Segnala il Degrado Urbano

Inviaci una notizia o proposta

Leggi il Volantino locale/nazionale

copertina

Vieni a conoscere il Car Pooling

Cerca nel sito


Lo sfogo di un Ottantenne di San Giuseppe Vesuviano

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 

Questo sfogo per me è come una medicina tant’è che nello scrivere mi sono tolto un peso dallo stomaco, spero però di non pagarla più cara di quella medicina che compro in farmacia o addirittura con la vita. Ma, tale confessione non mi spaventa, poiché la penso esattamente come il giudice Borsellino il quale alla domanda se aveva paura per avere ereditato una brutta rogna, rispose dicendo:”chi non ha paura muore una volta sola, chi ha paura muore tutti i giorni”. Perciò se mi fanno del male o mi ammazzano, uccidere un uomo di 80 anni vuol dire uccidere un quarto di uomo. In più mi fanno quasi un favore perché è preferibile una morte rapida adesso, piuttosto che morire lentamente di fame o di malattia fra pochissimi anni. Ancora finisco sui giornali col titolo:”L’hanno ammazzato perché aveva offeso L’ONORATA SOCIETA’”. Detto ciò passo ai fatti o alla mia versione di questi, i signori di Montecitorio li chiamano onorevoli ma questi ultimi sono una banda di rapinatori i quali rubano i soldi al popolo e i giorni a Cristo. Se metto la penna sulla carta infatti, calcolando le varie detrazioni, fra inflazione e quello che mi hanno scippato in 15 anni, la mia pensione si è praticamente dimezzata, se continua così fra altri 15 anni la mia pensione si esaurirà e, se il Signore dovesse chiamarmi prima, non farebbero in tempo a scipparmela tutta. Non credo proprio che arriverò a 95 anni, in quanto alla mia età, si sta in piedi coi farmaci e se mi mancheranno i soldi per comprarli (dato che la mia pensione diminuisce ogni anno) la mia vita finirà.

Mentre loro (i politici) chi acquista una villa, chi lo yacht chi altro…con soldi diciamo “puliti” ma, questi altro non sono che soldi sporchi di sangue in quanto scippati ai malati e ai pensionati. Persino quando tornano alle loro magioni continuano a rubare, portandosi dietro una pensione d’oro, quello che però ignorano questi signori e che se anche giovani pensionati, anche loro subiranno le detrazioni annuali che esauriranno il loro vitalizio dorato se non si arresta questo processo degenerativo innescato da Berlusconi, per salvare le sue corna. Sento dire beni confiscati alla camorra perché comprati con soldi sporchi, la camorra, rischia per prima una botta in testa, poi con la legge ma i soldi li spilla a quelli che ce l’hanno non ai malati od ai pensionati. I Signori Onorevoli invece te li scippano legalmente e lentamente in modo da non accorgertene. Io sono uno di quei privilegiati che possono ancora mettere il piatto a tavola, chissà però per quanto tempo ancora, in quanto per fortuna non mi sono ancora ridotto a quei vecchietti che tra bollette, medicinali e qualche indumento sono costretti a mangiare alla caritas per aver consumato l’intera pensione. Ci tengo a precisare che le bollette negli ultimi 15 anni sono triplicate, se non addirittura quadruplicate, all’Onorevole Tremonti, almeno 100 volte, ho sentito dire “i conti dell’Italia sono in Ordine” ma sono talmente in ordine che l’Europa ci richiama, se non li revisioniamo ci cacciano dall’euro. E così arriva Monti, peggio che andar di notte, per tappare il buco lasciato da Berlusconi, dove prendere i soldi? facile dai malati e dai pensionati. L’Onorevole Fornero piangeva, 35 anni di contributi non bastano più, bisogna raggiungere i 40, in pensione a 65 anni, gli anziani lavorano ed i giovani a casa senza far niente. Il processo di cui sopra ancora non si ferma, qualche giorno fa ho visto in tv che anche quelli che svolgono un lavoro usurante andranno in pensione a 61 anni. I figli di Berlusconi dicono di sentirsi braccati come gli ebrei, sotto il dominio di Hitler, giusto paragone, perché non c’è alcuna differenza tra Berlusconi e Hitler, penso infatti che un capo di governo che, non solo non muove un dito per fermare il flusso migratorio delle nostre aziende ma addirittura li incoraggia, (mi riferisco alla legge per falso in bliancio non più reato) lasciando milioni di lavoratori per strada è un criminale. Gli industriali se ne sono scappati di notte, portandosi anche i macchinari (qui nemmeno il governo protegge il nostro capitale). Questo criminale appena entrò in politica promise che in cinque anni avrebbe cambiato l’Italia, ha mantenuto la promessa! portando indietro il Paese in una condizione quasi peggiore del periodo postbellico almeno allora i macchinari erano fermi per mancanza di uomini, ma stavano in Italia. Quaranta anni di durissimo lavoro buttati al vento. Per quanto riguarda le Legge Fornero, i pensionati aumentano i lavoratori diminuiscono, cosa fare per ristabilire l’equilibrio? Dobbiamo diminuire i pensionati mandiamoli in pensione a 65 anni (fra non molto arriveranno a 70). GRANDISSIMA BUGIA

Non sono i pensionati che aumentano sono i lavoratori che diminuiscono. La suddetta legge è contro natura un esempio è il contrario della legge di Ohm[1] I=a ampere, mettiamo i lavoratori al posto di I V=volt i pensionati al posto di V. Finché si mantiene l’equilibrio tutto va bene ma se subentra qualche causa che lo modifica, può succedere che salta tutto. Circa 60 anni addietro diceva un illustre mio docente:“l’uomo copia sempre dalla natura” io dico non si deve andare contro natura perché lei è perfetta. Prendiamo un esempio nel nostro sangue, globuli rossi e bianchi finché si mantiene l’equilibrio fra loro, tutto va bene ma, se questo sottile equilibrio si incrina non va bene più niente cosa fare? Bisogna scoprire prima, il killer, che ha generato tale disequilibrio poi la terapia. Nel nostro caso chi è il killer che ha rotto l’equilibrio fra pensionati e lavoratori? L’ONOREVOLE BERLUSCONI!

Napolitano, ricorda il sequestro Moro; governo di larghe intese, forse allora poteva pure funzionare per qualche tempo, poiché quelli erano grandi statisti, meno disonesti di quelli di oggi e non esisteva un criminale come Berlusconi. Sempre secondo Napolitano:”Il popolo è sovrano”. Il popolo è un branco di pecore che non sa nemmeno ciò che vuole, il popolo ha mandato Cristo in croce perché ha gridato più forte e Pilato se ne lavò le mani. Mi viene in mente la barzelletta di Pierino, il maestro chiama Pierino e gli chiese “dimmi un po’ ci sono 100 pecore in un  fosso, ne salta una fuori quante pecore rimangono nel fosso?” e lui rispose:”nessuna” ancora il maestro:”come nessuna!” e lui:”maestro voi conoscete la matematica ed io le pecore, se ne salta una, saltano tutte”. Mettiamo 100 uomini al posto delle pecore, non ci vuole molto per farle saltare fuori, basta mettere un caprone fuori come Berlusconi con un portafogli gonfio[2]. Incomincia la compravendita, offro 1 milione di euro a chi mi segue, salteranno tutti fuori come le pecore. Non è mia intenzione giudicare, fare ciò è compito dell’Ente Supremo quando arriverà il momento. Osservo, costato i fatti e vedo che anche Renzi è un povero illuso, fare una legge elettorale con Berlusconi è come non farla mai. La prima regola è, e dovrebbe essere, l’incandidabilità, il cavaliere non approverebbe mai una legge del genere perché l’incandidabile numero 1 è proprio lui. Entriamo per esempio in agricoltura vi è un gruppo di insetti che rubano il raccolto, cosa fare? Usiamo gli insetticidi, sterminiamoli tutti buoni e cattivi, però spesso i cattivi risorgono e i buoni no (l’erba cattiva non muore mai). Molti anni fa sentii una voce che sosteneva che s’era scoperto un prodotto naturale meno costoso meno pericoloso meno inquinante che otteneva lo stesso risultato, però non fu mai messo in commercio in quanto avrebbe potuto ledere gli interessi di qualche papavero come Berlusconi. Altro errore la derattizzazione attuale, sterminiamoli tutti buoni e cattivi, però quel rapace che doveva mantenere l’equilibrio, se mangia un ratto avvelenato muore anche lui. Così i ratti aumentano poiché molto prolifici mentre i rapaci diminuiscono.

Cambiamo argomento, oggi 16-02-2014, l’Onorevole Alfano dichiara:”Berlusconi è circondato da un branco di idioti” questa è l’indiscutibile verità! Ciò significa che l’Italia è stata governata negli ultimi 15 anni da un branco di idioti capeggiati da Berlusconi (Alfano ora invece è diventato intelligente). Un altro esempio contro natura è il seguente, alcuni giorni fa sentii in tv la storia del leone che delle volte si comportava in maniera affettuosa con i cuccioli, altre volte li uccideva addirittura. Io mi chiedevo perché? qualcuno poteva rispondermi, anche tra i leoni ci sono i buoni e i cattivi, ma io dico questo succede agli uomini agli animali no, proprio per questo sono migliori di noi. Il cronista diceva che uccideva i cuccioli per accoppiarsi prima con la leonessa ma, io sostenevo che la ragione fosse diversa, il leone uccide solo per sopravvivere a differenza dell’uomo che lo fa per divertimento. Riflettendo bene per alcuni giorni la vera ragione a mio parere è venuta fuori, il leone uccide i cuccioli per sopravvivere, il suo ruolo è mantenere l’equilibrio fra i carnivori e gli erbivori, sono convinto che se aumentiamo gli erbivori il leone non ucciderà più i cuccioli. Lui è costretto in quanto l’uomo gli sottrae ogni anno una parte del suo territorio di caccia, così come questi signori (gli onorevoli) stanno sottraendo anno dopo anno ai pensionati il loro sostentamento guadagnato col sudore, per rimpinguare i privilegi di cui godono, causando a questi ultimi una morte lenta peggiore di quella dei cuccioli di leone. Un’altra esperienza che mi va di raccontare è quella di quando ero ragazzo e vidi l’affresco di Michelangelo sulla creazione dell’uomo ma non mi impressionò molto, la seconda volta mi fece un certo effetto, la terza mi bloccò così mi misi ad osservarlo con più attenzione, mi resi conto della grandezza dell’opera. Guardando bene Adamo infatti, mi accorsi che era uguale ad un bambino appena nato, un angioletto grato verso suo padre, il Papa di allora rimproverò Michelangelo per la nudità di Adamo, qualcuno dirà così lo vedeva Michelangelo però io mi chiedo chi ha guidato la sua mano…? Quell’affresco parla (come molteplici sue opere) Michelangelo imprimeva quasi la vita alle sue opere, la leggenda narra che quando finì il suo Mosè gli sembrava che parlasse ma non lo sentiva e gli chiese:”Perché non parli?” e gli tirò lo scalpello in faccia sfregiandolo. Ho il dubbio che quell’affresco sia un messaggio per l’uomo, che viene dall’alto. Sembra che voglia dire all’uomo:”Guarda come eri, stai attento, stai distruggendo la tua natura ed il paradiso terrestre che ti ho regalato”. I capi mondiali se ne stanno accorgendo, ma fanno poco o niente per rimediare. La Repubblica Italiana è affetta da un tumore congenito, ha bisogno di una forte terapia di attacco. Si dice spesso, cambiano i musicanti ma la musica resta la stessa però, anche se si cambia la melodia e i musicisti sono gli stessi non cambia niente, non ci resta che copiare dalla natura, però la natura in quanto tale non utilizza mezze misure, due sono le terapie da essa utilizzata una lenta ed una rapida. Nel nostro caso, la rapida può costarci molto cara, la lenta ci vuole molto tempo, e qua il tempo non c’è bisogna trovare una via di mezzo. Si dice che la politica sia sporca, io penso che siano sporchi coloro che ci sono dentro e la gestiscono. Descrivo un po’ l’andamento della Repubblica partendo dalla sua nascita. Il primo capo provvisorio dello Stato (Enrico De Nicola) dichiarò nella prima assemblea costituente:”Questo lavoro lo dobbiamo fare gratuitamente”, lo ritennero pazzo. Appena entrati a Montecitorio cosa hanno fatto come prima legge a favore loro, al loro lavoro ne hanno aggiunto un altro, mentre un comune lavoratore non può farne più di uno. Uno che riscuote una paga per un lavoro che non ha svolto per me è un parassita, ma parlare male dei morti non mi va in quanto già giudicati dal Giudice Supremo, però devo citare almeno i principali protagonisti della Repubblica Italiana. Il numero 1 Andreotti, il numero 2 Craxi amico di Berlusconi (dimmi con chi vai ti dirò chi sei). Il Signor Craxi, appena prese possesso della poltrona di Presidente del Consiglio, incominciò a fare alcuni tagli dato che le cose non andavano molto bene da dove iniziare? Non dai parassiti cioè gli Onorevoli ma, dai lavoratori. (Mussolini ha commesso dei crimini perché si doveva guardare le spalle però i lavoratori li rispettava, in quanto sapeva bene che erano proprio loro a produrre il Pil). Questi Signori da Craxi ad oggi questi lavoratori se li sono mangiati vivi. Allora ogni anno l’inflazione passava sulla paga dei lavoratori, cosa fa questo Signore di Craxi la toglie, dimenticando di toglierla anche a tutti i parassiti di Montecitorio. Non credo ci sia altra spiegazione, i ricchi sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri. Proprio per questo Andreotti ha ricevuto una liquidazione favolosa, come allo stesso modo Montecitorio è diventata la mangiatoia più grande del mondo. I paradossi che avvengono solo in Italia. Ad un mio amico non gli venne rinnovato il porto d’armi per il fucile di caccia in quanto era in possesso di un carico pendente, la causa era la costruzione di due vani abusivi, perché la famiglia si era ingrandita. Berlusconi con 50 e passa carichi pendenti va a fare il capo del governo. Un altro paradosso gli Onorevoli ricevono stipendi e liquidazioni favolose, proprio perché sono parassiti, un lavoratore con 40 anni di sacrifici alle spalle che ha contribuito ad aumentare il Pil riceve una liquidazione che è sua in quanto trattenuta ogni mese sulla busta paga, questo lavoratore non riesce nemmeno a comperarsi una casa, pagata negli anni (mi riferisco alla GESCAL).

Cosa fa la Camusso? Non vede che sia Berlusconi che Monti[3] hanno calpestato un accordo sindacale, l’unica boccata di ossigeno che ricevevano i pensionati dato che la loro pensione non subiva nessun aumento fino al termine della loro vita. Qualche giovane se n’è accorto, per caso, sentivo una discussione fra alcuni giovani, uno di loro alzando la voce disse:”Debbo pagare per una pensione che non vedrò mai”. La Camusso dovrebbe mobilitare tutti compresa la polizia in quanto anche loro riceveranno una pensione che diminuisce ogni anno (quelli che la vedranno naturalmente). Arriviamo alla terapia per guarire l’AZIENDA ITALIA.

La prima cosa, si deve eliminare Berlusconi, non fisicamente, sarebbe un grave errore, ci metteremmo al suo stesso livello e per secondo…lasciamo stare. Ma dalla scena politica perché è stato proprio lui a condurre l’Italia a questo punto. Per secondo cancellare all’istante tutte le leggi ad personam fatte dai suoi governi. Per terzo, data che la nave Italia sta per affondare, cosa dobbiamo fare per non farla calare a picco? Dobbiamo fare quello che fanno i marinai in questi casi e cioè buttare a mare qualunque zavorra. Nel nostro caso la zavorra è rappresentata da Montecitorio, qualcuno suggeriva:”Qua bisogna tagliare la testa a tutti” questa sarebbe la terapia rapida e antidemocratica, però non risolverebbe il problema, abbiamo molti esempi i cattivi risorgeranno sempre. Solo dobbiamo metterli in condizione di non nuocere troppo al popolo. L’Unione (la vera Unione non quella odierna) fa la forza, perciò dobbiamo dimezzare sia il numero di questi parassiti che la loro retribuzione e incominciare daccapo, qualunque azienda che si trova in difficoltà, incomincia a diminuire i dipendenti da quelli che producono meno. Il ricavato di questa operazione ridà per primo quello che hanno sottratto ai pensionati, così cominciamo a raddrizzare un po’ la barca. Arriva Renzi con la bacchetta magica a dirigere l’orchestra (sembra un altro Craxi amico di Berlusconi) propone una legge elettorale non solo inutile ma addirittura dettata da Berlusconi. Manca la regola principale l’INCANDIDABILITA’ e se a Montecitorio andranno 10 uomini sporchi e 20 puliti, i lerci inquineranno anche i puliti, per questo motivo, debbono andare tutti uomini puliti, incensurati! E anche così dobbiamo fare molta attenzione. Cioè se abbiamo una cassetta di mele dobbiamo controllare spesso se ve ne sono di marce in modo da rimuoverle subito. Un esempio facciamo un referendum sul finanziamento pubblico ai partiti, tutti d’accordo destra, centro, sinistra li chiamano rimborsi e si prendono ugualmente i soldi. Come ho detto bisogna controllarli di continuo, se commettono qualche reato bisogna sospenderli immediatamente, processarli per direttissima 30 giorni al massimo con sentenza definitiva con pena superiore ad un cittadino normale in quanto rappresentanti del popolo. Non possono candidarsi per più di due legislature. Come ho detto prima dobbiamo ricominciare daccapo, non voglio proporre ciò che propose De Nicola, sono certo che diranno che sono pazzo anch’io, ma concedere a tali parlamentari almeno la metà. Quelli che andranno a Montecitorio dovranno rinunciare al proprio lavoro perché è una grande ingiustizia nei confronti di un comune cittadino. Prendere la paga di un lavoratore medio stabilire un rapporto tra lui e l’onorevole. Penso che vada bene 1 a 3 come retribuzione, una retribuzione equa immodificabile. Questa sarebbe la nuova musica, come ho detto cambiare melodia e musicisti. Per quanto riguarda la legge elettorale: eliminare tutte le piccole tribù, questa non è una Repubblica è una plurimonarchia, litigano a chi arriva per primo sullo scranno del Re. Il tempo passa ed il popolo soffre, perciò due solo bande di Al Capone (pariti sinistra o destra). Dopo, eliminare anche loro, oggi con l’aiuto dei computer si può fare (democrazia diretta). Indire un concorso pubblico con dei quiz prima sul grado di intelligenza e di cultura generale, possibilmente di tutte le categorie professionali, almeno avremmo degli uomini validi (non come gli idioti di Berlusconi). Il numero totale fra Senato e Camera si dovrebbe attestare sui 500, poi in ultimo prendere i primi 1000 in graduatoria e tirare a sorta. Sono molti soldi che risparmierebbe il popolo per altri servizi, evitando che i caproni non si scornino più fra loro. Ripeto ancora vedo, osservo, costato i fatti, riflettino bene sia quelli che stanno ai posti di comando che il popolo. La verità l’ha detta solo Squinzi: (Confindustria) “l’industria italiana versa in una condizione disastrosa”. La ricchezza di uno Stato si vede proprio dal PIL che in Italia non cresce da parecchi anni non so cosa si debba fare per imprimere nel cervello degli italiani che il PIL lo producono solo i lavoratori e che sono proprio loro i più maltrattati e i meno retribuiti. Se non si aumentano i lavoratori il PIL sarà sempre negativo ed il MADE IN ITALY scomparirà, se non produciamo niente come potremo andare avanti?. Non vedo altre alternative o muore Sansone con tutti i filistei oppure non ci vuole molto che si arrivi al picco massimo dell’esasperazione. Quel branco di pecore che è il popolo diventeranno lupi e li sbraneranno tutti.


[1] Ohm fisico francese non è sua la legge, porta il suo nome perché è lui che l’ha scoperta, ma è una legge di natura, come il morbo di Parkinson.

[2] Non è necessario che si arrivi a 3 milioni come De Gregorio.

[3] Mancava Monti per completare il nugolo corposo dei parassiti a Montecitorio (senatore a vita). Non credo che ha rinunciato al suo precedente reddito.

 

FILE PDF

Notizie dai nostri portavoce

Calendario

Luglio 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Petizioni e richieste principali

-Roghi/sversamenti. Le nostre denunce

 

- Elettrosmog - Impianti trasmittenti

 

Petizione Referendum Comunali

- Proposte messa in sicurezza s.s. 268

SS%20268-3.jpg

 

Intervento per accumulo rifiuti

 

- Cestini stradali

 

-Installazione Specchi Parabolici


Iniziative e Progetti

- Fiato sul Collo - Le nostre richieste

 

 

 





- Libri in Movimento








-DecoroUrbano - MaioraLabs


- Arcipelaco Scec


Note

"Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001"

"Testi, immagini e link inseriti in questo blog sono tratte da internet e considerate di pubblico dominio (copyleft). Nel caso la pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore comunicatelo via e-mail e saranno rimosse."
  

 
 

Meteo

Statistiche

Utenti registrati
53
Articoli
99
Web Links
5
Visite agli articoli
96118